Ultime Notizie

NATURA

Khadzonzo o Sokoke, il gatto della foresta

Sempre piu raro e ormai mescolato

17-09-2021 di redazione

Le tribù Mijikenda lo chiamano “Khadzonzo”, parola che richiama il loro manto a chiazze, ed è il vero gatto autoctono della costa del Kenya.
Originario della foresta di Arabuko Sokoke, viene conosciuto con il nome di Sokoke Forest Cat, o gatto di razza Sokoke.
Gli esemplari puri di questa razza sono sempre meno.
Oggi il Khadzonzo soffre dell’arrivo e della mescolanza con altre specie d’importazione e forse anche più belle e armoniche, col pelo lucido, il muso più arrotondato e le orecchie meno aguzze. Ma il gatto Sokoke resta una delle specie da proteggere.
Era già considerata rara quando alcuni inglesi di Watamu addomesticarono, una cinquantina d’anni fa (senza troppi problemi) alcuni esemplari di Khadzonzo della foresta. Dopo svariati anni la razza sokoke è stata riconosciuta dalle associazioni animaliste mondiali.
I primi italiani non residenti, arrivati in buon numero sulla costa all’inizio degli anni ottanta che acquistavano grandi ville con giardino ed erano soliti trascorrere le vacanze invernali, specialmente a Malindi, portarono i loro amati felini domestici dall’Italia, ma molti trovarono già parecchi Khadzonzo in giro per la cittadina e li accolsero nelle loro case.
Il gatto sokoke è molto attivo, predilige gli insetti come cibo proteico, si arrampica benissimo (retaggio della sua vita di foresta) ed è socievole con altri animali domestici. Emette un miagolio piuttosto acuto e insistente e questa caratteristica ne fa a volte un elemento di disturbo, ma se passa molto tempo all’aperto è in grado in poco tempo di rendersi indipendente pur rimanendo un “gatto” di casa e cercando il rapporto con l’uomo che se ne prende cura e con i bambini. La sua vita, in media, dura circa 15 anni.

TAGS: gatto kenianoanimali kenyaspecie rare kenyasokoke

Avete mai sentito parlare del toporagno elefante?
E' una delle specie animali che ancora sopravvivono nella foresta di Arabuko Sokoke, tra Gede e Mida, non distante da Watamu.
E' un luogo di visite turistiche ma mai abbastanza pubblicizzato, perché impervio...

LEGGI TUTTO

Watamu non è solo un paradiso per turisti e per chi si innamora dell'Africa e poi ritorna, ma anche un "terreno di esplorazione" per tanti giovani provenienti da tutto il mondo.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La bellezza della natura intorno a Watamu è il primo  biglietto da visita di questa meravigliosa...

LEGGI L'ARTICOLO

La bellezza della natura intorno a Watamu è il primo  biglietto da visita di questa meravigliosa località turistica del Kenya.
Venti chilometri prima di ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Though very difficult to spot, another wild animal is to be counted among the roster of those that can be found in Kenya and much closer than you might think...

READ ALL

La Galana Conservancy è uno dei veri tesori della natura della Contea di Kilifi e del Kenya.
Questo paradiso faunistico di 60.000 acri si trova al confine orientale del Parco Nazionale dello Tsavo East, sulle rive settentrionali del fiume Galana, dista...

LEGGI TUTTO

Non sempre le cattive notizie ne portano altrettante, a volte piove sull'asciutto e non sul bagnato.
L'inevitabile ...

LEGGI L'ARTICOLO

Gli ambientalisti si muovono da due anni per evitare uno scempio che potrebbe riguardare l'Arabuko Sokoke Forest, che si estende da Gede a Matsangoni, lungo la strada Malindi-Mombasa dove ci sono anche gli ingressi per i turisti, fino a buona...

LEGGI TUTTO

Le mutazioni climatiche globali, che riguardano in parte anche il Kenya, hanno effetti, sia positivi che negativi, sulla fertile terra dell’equatore africano.
Uno di questi, dato dal sempre più stretto collegamento temporale e climatico tra le grandi piogge, tra maggio...

LEGGI L'ARTICOLO

Una ricerca condotta dalla BMI Pubblication, agenzia che si occupa di svariate testate, magazine e siti online di viaggi e turismo, ha condotto una ricerca sul nuovo marketing per la costa keniota e ne ha condiviso recentemente a Diani i...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Anche l'Oceano Indiano ha i suoi "Big 5". Non è solo la savana del Kenya a...

LEGGI TUTTO

Il cuore verde dell’Africa, dove ogni anfratto è metafora dell’eternità selvaggia e favolosa del continente: sorgenti, foresta, improvvisi dirupi e scarpate, dolci colline ricoperte di fiori e piante, rocce...

LEGGI TUTTO

La foresta di Kakamega è l'ultimo angolo in Kenya della grande foresta pluviale tropicale che si estendeva in tutta l'Africa centrale.
Situata nel Kenya nord occidentale, a 35 km dal lago Vittoria, la foresta di Kakamega si estende lungo un...

LEGGI TUTTO

Sono una ventina nel mondo, uno per nazione.
Nel Continente Nero solo in Kenya, Uganda, Ghana e Sudafrica. E quello keniano è a Watamu.
 

LEGGI TUTTO

La barriera corallina è una delle attrazioni di Watamu e dell'Oceano Indiano keniano.
Al largo della località turistica la prima barriera è presente dall'imbocco del Mida Creek fino a Malindi, senza interruzioni e ha permesso nel corso del tempo e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il 29 dicembre grande evento a Watamu, una festa di musica e divertimento sulla spiaggia del Papa Remo Beach, con dj set dalle 2 del pomeriggio alle 2 del...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO