Ultime Notizie

LUOGHI

L'avventura nel parco vulcanico del Monte Longonot

A 90 km da Nairobi, uno scenario aspro e selvaggio, ma ricco di emozioni

05-06-2020 di redazione

Il Parco Nazionale del Monte Longonot ed il suo ecosistema si trovano a circa 90 km da Nairobi. 
La riserva si estende su circa cinquanta chilometri quadrati, di cui la maggior parte è occupata dalla montagna stessa, che di fatto è un vulcano piuttosto giovane che sale fino a 2776 metri sul livello del mare. 
Il Monte Longonot è un vulcano stratificato,  creatosi durante la formazione della Great Rift Valley, e si trova a sud-est del lago Naivasha in Kenya. 
Si pensa che l’ultima sua eruzione si sia registrata nel 1860. 
Il suo nome deriva dalla parola Maasai “oloonong' ot”, che significa "montagna dalle molte vette" oppure "creste ripide". Questo perché i fianchi della montagna hanno bellissime valli a V e fantastici crinali.
I suoli pietrosi hanno poca vegetazione ma il cratere ha una foresta praticamente impenetrabile. 
Il Longonot contiene una grande caldera di 8 x 12 km formata da vaste eruzioni di lava trachitica circa 21.000 anni fa. L' attuale cono principale si è sviluppato all' interno della caldera precedente. 
Il cono stesso è coperto da un cratere di 1,8 km. 
Sui fianchi e all' interno del pavimento della caldera si sono formati coni satelliti ed eruzioni laviche effusive. L' attività geodetica periodica registrata a Longonot nel 2004-2006 ha dimostrato la presenza di sistemi magmatici attivi sotto questo vulcano. 
Il Monte Longonot offre un'ampia gamma di attrazioni per i visitatori che amano le vacanze all' insegna dell' attività fisica, tra cui escursioni a piedi, arrampicata, mountain bike, “bird watching” e game drive.  
Si può raggiungere da Nairobi in circa un’ora con una strada asfaltata che è stata recentemente rifatta dall’Unione Europea ed arriva all’omonima cittadina di Longonot.
La montagna regala uno spettacolo aspramente panoramico soprattutto per coloro che intraprendono la salita fino al bordo o alla vetta, e che possono godere della vista mozzafiato per chilometri intorno. 
Dall' ingresso del parco si sale fino al cratere attraverso la “porta dell’Inferno” e da lì si prosegue lungo un anello che circonda il cratere. 
L'intero tour è lungo solo circa 8-9 km, ma molto ripido, e fa sì che il giro del parco - Longonot Peak - prenda circa 3-4 ore di escursione. Il “gate” è a circa 2150 metri e la vetta a 2780, ma seguendo il circolo frastagliato si supera notevolmente la differenza verticale di 630 m. 
I fianchi della montagna hanno profonde gole che rendono il trekking ancora più scenografico e impegnativo! Si può imbattersi in bufali e babbuini allo stato brado, per non parlare di altri animali selvatici, quindi si consiglia di portare con sé un guardiano KWS a un costo minimo e previo accordo. 
I ranger del Kenyan Wildlife Service sono disponibili come guide. 
Gli alloggi all'interno di questo parco è limitato: Hell's Gate ha tre campeggi, Longonot non ha alloggi all' interno del parco; tuttavia, la favolosa gamma di alberghi nelle vicinanze, lodge, ranch di lusso e alloggi domestici intorno al lago Naivasha forniscono un' ampia sistemazione per tutti i budg

TAGS: Longonotparchi kenyariserve kenyavisit kenya

La foresta di Arabuko-Sokoke, che si estende tra l’entroterra di Malindi e quello di Watamu e Kilifi, è stata inserita nelle riserve della ...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya è stato inserito nei cinque Paesi da visitare nel 2017 per una vacanza "eco-consapevole" da due dei più importanti operatori americani del settore.
G-Adventure e Intrepid Travel hanno citato il Kenya come uno dei Paesi più interessanti e in crescita...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Watamu torna ad essere una delle destinazioni appetite, intriganti e futuribili per grandi e piccoli gruppi alberghieri di tutto il mondo.
E' il caso di grandi catene americane che già nel recente passato hanno svolto accurati sondaggi per acquisire strutture...

LEGGI TUTTO

La vera montagna del popolo Maasai è il Monte Suswa, un ex vulcano con crateri e grotte incredibili.
Situato nel cuore della loro terra, il Suswa è sicuramente il meno conosciuto ma probabilmente il più interessante dei tre famosi vulcani della Great...

LEGGI L'ARTICOLO

La Tsavorite, la pietra verde che prende il nome dal Parco Nazionale dello Tsavo è stata scoperta nel 1967 dal geologo scozzese Campbell Bridges.
Da allora è sempre più famosa all’estero che in Kenya e Tanzania, uniche nazioni in cui...

LEGGI TUTTO

Se volete ammirare la rara antilope acquatica Sitatunga, c’è solo un parco in Kenya dove potete andare, ed è il più piccolo di tutto il Paese.
Si tratta del Parco Nazionale di Saiwa, vicino a Kitale, nella parte settentrionale della...

LEGGI L'ARTICOLO

La Galana Conservancy è uno dei veri tesori della natura della Contea di Kilifi e del Kenya.
Questo paradiso faunistico di 60.000 acri si trova al confine orientale del Parco Nazionale dello Tsavo East, sulle rive settentrionali del fiume Galana, dista...

LEGGI TUTTO

Rispolveriamo un brano da noi tradotto, tratto da un divertente, ironico e ormai introvabile libretto del giornalista e scrittore keniano Binyavanga Wainaina, che purtroppo ci ha lasciato a Maggio dello scorso anno, che prende in giro i luoghi comuni degli scrittori occidentali...

LEGGI TUTTO

Una vacanza in Kenya non è mai un'esperienza come un'altra, spesso è il coronamento di un sogno e

 

LEGGI L'ARTICOLO